Cari amici,  siamo lieti di invitarvi alla mostra di pittura di Arturo Calce che, oltre ad essere un caro amico, è un artista in continuo movimento. La mostra, intitolata “Dietro un riflesso”, verrà inaugurata a Ca’ dei Carraresi, nel cuore elegante della raffinata Treviso, il 24 settembre alle ore 18, accompagnata dalla musica di Francesco Bearzatti. Vi aspettiamo

Mostra Arturo Calce

24 settembre 2014

Cari amici,

siamo lieti di informarvi che dal 24 settembre 2014, Ca’ dei Carraresi ospiterà la mostra di pittura di Arturo Calce, un artista in continuo movimento che mette al centro del suo universo l’Amore in ogni sua forma:

Amore per le donne, per l’arte, per il vino, per la vita, Amore che è tema ricorrente in tutte le sue opere.

Arturo Calce è un artista che sa organizzare lo spazio: lo si vede subito entrando nel suo piccolo appartamento gioiello nel centro di Treviso. Un rifugio non molto abitato per il suo costante viaggiare, ma non per questo meno vissuto. Mobili nati dalla sua penna, colori azzardati ma armonici, libri, quadri, pezzi di design.

Guardando certi suoi blu ci si accorge che non sono primari, ma di una tonalità indefinibile che si trova come patina sulle barche dei pescatori. Non sono tanto i soggetti, allora, a provenire dal suo vissuto di viaggiatore, ma i colori che entrano negli occhi e si trasformano in qualche parte del suo processo creativo negli acrilici che nasconde dietro le lastre dei suoi plexiglass, tutti pensati per sottrazione, o meglio attraverso una sovrapposizione di colore che diventa sottrazione per chi guarda, un volto che va dalla pupilla all'incarnato, dal primo piano all'ultimo seguendo il processo di impressione della retina opposto rispetto a quello di un pittore su tela.

Arturo Calce è un modesto egocentrico. Tende a semplificare al massimo, nelle sue descrizioni, la poetica sottesa al suo lavoro, quando in realtà è l'intensità stessa dei suoi quadri a negarne l'intenzione. Pur guidato da un istinto estetico e da una ricerca costante di armonia, ci sono un pensiero, una strategia e un equilibrio che vanno oltre la qualità pittorica e i cromatismi, il chiaroscuro e la composizione. Le scritte ad indicare il nome dell'autore e eventuali tributi diventano segni grafici inglobati dalla superficie riflettente del plexiglass, che non è semplicemente un riflesso, ma un “concetto spaziale” costantemente forzato, è un approccio scultoreo su una superficie morbida. Il plexiglass è quasi come la pelle, basta sfiorarla da dietro e la pittura viene scalfita, basta imballarlo con della carta ruvida e la sua diventa una superficie compromessa, non più riflettente.

La data di nascita di Arturo è il 5 del 5 del 55. Per la numerologia, che riporta ogni data ad una sintesi numerica compresa tra l'1 e il 9, a lui corrisponde il 3, un numero dall'intensità simbolica eccezionale, tra il biblico e il creativo, in costante movimento e volto alla necessità dell'espressione.

La prossima mostra italiana durerà proprio 5 giorni, un tributo personale dell'artista alla propria data di nascita che verrà inaugurata a Ca' dei Carraresi, nel cuore più elegante della raffinata Treviso, il 24 settembre prossimo alle 18.00. Accompagnati dalla musica di Francesco Bearzatti, e con il sostegno di un gruppo di amici che credono in una pittura fatta di rivoluzioni discrete, che saranno parte attiva nella realizzazione di questo evento: i fratelli Ruggeri dell'azienda vinicola Le Colture, Enrico e Andrea della Novagest, Faustiliano della I Sushi.

Vi aspettiamo.

© Novagest S.r.l. 2014

Contatti  |   Privacy policy  |   Cookie Policy   |   Credits